Russamento

Il russamento è una malattia che oltre a disturbare il paziente stesso, dà fastidio anche ai suoi cari. Spesso, il russare è uno dei sintomi di una malattia pericolosa chiamata l'apnea, ossia l’interruzione della ventilazione polmonare nel sonno per più di 10 secondi. Le cause di tale fenomeno acustico possono essere diverse. Oltre agli adulti, anche i bambini possono essere soggetti a questa malattia. Oggi esistono tantissimi rimedi contro il russamento: dalle gocce e ginnastica all'intervento chirurgico. È molto importante rivolgersi tempestivamente ad uno specialista per fare gli esami appositi.

Molte persone sono costrette ad affrontare il problema del russamento. Sicuramente, almeno una volta nella nostra vita ognuno di noi non riusciva ad addormentarsi, perché qualcuno vicino stava russando mentre dormiva. Si ritiene che questa condizione è tipica piuttosto per gli anziani, ma in realtà può colpire tutti, anche i bambini. Se un bambino russa, questo può segnalare delle malattie respiratorie, dei problemi con le adenoidi. Le donne iniziano spesso a russare durante la gravidanza. Ma sono gli uomini che sono particolarmente esposti a questo disturbo.

I motivi perché esso appare sono numerosi, oltre ai cambiamenti legati all'età: le adenoidi ingrossate, la deviazione del setto nasale a causa delle lesioni, malocclusione dentale, sovrappeso e molti altri. A volte il russare segnala una malattia così grave come l’apnea.

Ci sono pochi medici specializzati nella cura del russamento. Di solito le persone si devono rivolgere al terapeuta o al medico di famiglia che le manderanno dal pneumologo, otorinolaringoiatra o dallo specialista del sonno.

La cura può essere diversa, a seconda della gravità della malattia. Nei casi lievi, vengono prescritte le gocce, la fisioterapia, si consiglia di dormire su un cuscino speciale. I casi gravi, invece, devono essere curati mediante un intervento chirurgico.