Problemi generali

Tutti i bambini sono diversi, però hanno dei problemi simili e tipici. Per quello che riguarda il sonno, il disagio principale indipendentemente dall’età, è mettere il bambino a dormire. I lattanti non si addormentano senza essere dondolati o allattati, i bambini più grandi non vogliono fare pisolino di pomeriggio e quasi tutti i bambini non si possono calmare di sera e svegliare di mattina. Ci possono essere altri problemi durante il sonno: il bambino digrigna, sussulta, suda forte. I genitori se ne devono preoccupare o possono stare tranquilli?

In generale, i problemi del sonno nei bambini sono tutti tipici. I bambini nel primo anno di vita non dormono bene di notte, piangono spesso. In particolare, è legato alle coliche intestinali che sono naturali per i bambini così piccoli. Quando le coliche passano e gli orari diurni e notturni sembrano di essersi stabiliti, all’impproviso sballano di nuovo. Non tutti i genitori sanno che tale regressione del sonno è tipica per i bambini di quest’età e cominciano a preoccuparsi della salute del figlio.

Un fenomeno tipico per i bambini piccoli è riluttare ad andare al letto. Alcuni additittura diventano isterici appena arriva l’ora di dormire. Bisogna capire se questo comportamento è normale per i bambini oppure rappresenta un segnale di qualche problema nel loro sviluppo.

La qualità del sonno del bambino rispecchia la sua salute in generale. La sudorazione elevata, movimento degli arti nel sonno, digrignare i denti – tutti questi disturbi devono avere i motivi di cui ci si deve informare tempestivamente.

In quest’età i bambini pure hanno i sogni, però non sono ancora capaci di raccontarli. I piccoli possono avere gli incubi e cosa si deve fare? Prima o poi tutti i genitori sono costretti ad affrontare questi problemi.