Bambini

Il sonno dei bambini è un argomento estremamente vulnerabile per molti genitori. Nelle varie fasi della vita dei bambini questo problema si rivela in modo diverso. Mentre la difficoltà del sonno nei lattanti è dovuta alla loro incapacità di stabilire gli orari per dormire, con il bambino più grande il frequente problema è metterlo al letto di sera e svegliarlo presto di mattina. Oltre agli orari del sonno da stabilire, i bambini possono avere degli altri disagi correlati, quali digrignare i denti durante il sonno, russare, tremare forte fino al punto di svegliarsi. Solo se si capiscono le cause di questi problemi, si possono risolvere oppure si attenuano almeno i loro effetti negativi.

Il sonno dei bambini è un argomento che preoccupa molti genitori. Le preoccupazioni iniziano dai primi giorni di vita del bambino, poiché i suoi orari non sono affatto abituali per i suoi genitori. Il regime del sonno si modificherà gradualmente, quindi bisogna capire tempestivamente quando e come cambiare gli orari del bambino per quelli a cui i suoi genitori sono più abituati. Ed è anche utile sapere le norme del sonno per i bambini di varia età da considerare per stabilire gli orari del piccolo.

Le mamme dei lattanti cercano i metodi per far dormire il bambino senza necessità di dondolarlo ed allattarlo. I bambini più grandi spessono hanno dei problemi con il pisolino pomerediano: loro non si addormentano anche se secondo le norme lo devono fare. È obbligatorio costringere il bambino a riposare di pomeriggio oppure si deve prendere in considerazione le particolarità psicologiche di ognuno?

Inoltre, nei bambini si vedono spesso anche delle altre deviazioni dalle norme stabilite che si presentano proprio nelle ore di sonno. Ad esempio, quando un bambino mentre che dorme suda tanto, digrigna, geme oppure muove gli arti. I genitori non capiscono sempre se sono le cose allarmanti, se è un segnale di un problema nello sviluppo del figlio oppure può essere una norma per la sua età.